Biblioteca della Certosa di San Lorenzo, Padula (SA). Vittorio Morrone 1987

Narrare per immagini

Vi presentiamo una esercitazione fotografica realizzata nelle classi 3 F, 3 G e 4 G, indirizzo Audiovisivo e Multimediale.
Di seguito la realazione per gli allievi che devo eseguire l’esercitazione.

Realizzazione di un reportage fotografico:
“Raccontami una storia”
Prof. Vittorio Morrone – Discipline Audiovisive e multimediali

Narrare, raccontare una storia.
Che sia una storia di persone, di luoghi o di oggetti raccontare una storia ha sempre molteplici conseguenze, in chi la racconta, per il piacere, o la necessità, di far conoscere la storia, per chi la ascolta, per il piacere di ascoltare o di vedere, per il piacere o la necessità di conoscenza, per il piacere di poter narrare a sua volta la storia appresa.
Il nostro lavoro sarà raccontare una storia per immagini, nel senso di realizzare un reportage.
Un reportage è una sequenza di immagini fotografiche, o un insieme di immagini, che raccontano una storia, rendendola visibile.
Il reportage è un progetto che per la sua realizzazione, può richiedere un giorno o un lavoro di anni, dipende dalla storia che si vuole raccontare.
La motivazione per la quale facciamo questo lavoro è che la fotografia, sia singola, che una sequenza d’immagini, sia rappresenti una persona, un luogo, un avvenimento o degli oggetti, ha sempre come scopo ultimo quello di raccontare una storia, una storia che nasce dal particolare punto di vista del fotografo.

Raccontare una storia con le immagini.
La vostra storia potrà avere come soggetto una persona, o un gruppo, un luogo, un monumento o un paesaggio, una situazione, un avvenimento, o anche degli oggetti, l’importate è che la storia che decidete di raccontare sia importante per voi, sia qualcosa che vi appassioni, o che riteniate valga la pena raccontare.
Il reportage fotografico dovrà essere accompagnato con testi scritti da voi.
Esempi:

  • Persone: mio nonno, la mia famiglia, gli amici, un ragazzo sportivo, …
  • Paesaggio naturale: la campagna, la montagna, il mare, la costiera, il paesaggio in torno a me, …
  • Città: architettura, la vita urbana, il centro storico, viste dall’alto…
  • Paesi: di montagna o di mare, il centro storico, la vita tranquilla, le case antiche, i vecchi portali…
  • Avvenimenti: privati, feste popolari, sportivi, attualità…
  • Oggetti
  • Lavoro: lavori antichi, lavori manuali, il lavoro in casa…

Guardatevi intorno. L’importante è la storia che volete raccontare, indipendentemente dal tipo di soggetto.

Obiettivo
Realizzare una presentazione digitale del reportage, con immagini, testo, musica.

 Fase di lavorazione 1

  1. Scegliere la storia da raccontare e presentarla al prof. per l’approvazione
  2. Documentarsi sul soggetto: parlare con la persona, o le persone, documentarsi sul luogo scelto, farsi raccontare da persone coinvolte la storia del luogo, ecc.
  3. Scrivere le informazioni raccolte
  4. Pensare a quando fare le fotografie e organizzare le sedute fotografiche
  5. Realizzare molte fotografie, in diversi momenti
  6. Analizzare le fotografie realizzate per individuare spunti per scattare altre foto
  7. Realizzare altre fotografie
  8. Ipotizzare una sequenza delle immagini che riesca a raccontare il vostro “soggetto o storia”

Fase  di lavorazione 2

  1. visione e scelta delle fotografie
  2. correzione delle fotografie
  3. organizzazione della sequenza
  4. stesura dei testi
  5. progettazione della presentazione
  6. realizzazione della presentazione

 Come fare
Scegliete la storia storia, scegliete qualcosa che vi interessi, che vi appassioni, potrebbe essere la nonna o il nonno, o qualcuno che fa qualcosa di speciale. Oppure scegliete un luogo storico o artistico da salvaguardare, o sconosciuto da far conoscere, o affettivo, o un paesaggio che rappresenti qualcosa di particolare per voi e per molte persone. Anche gli oggetti possono raccontare una storia.

 Tecnica
Massima libertà.
Pensate ad una sequenza fotografica, cioè una serie di fotografie che raccontino ciò che avete scelto. Non una singola immagine ma un racconto che si svolge su tante immagini.
Se è una persona fatela parlare della sua storia. Se è una situazione o una storia, fatevela raccontare dai protagonisti. Scrivete o registrate.
Se è un luogo documentatevi sugli aspetti che volete raccontare.
Per le persone, attenzione all’obiettivo da utilizzare, grandangolare solo se il soggetto è inserito in un contesto, altrimenti normale o teleobiettivo.
Per luoghi e paesaggi maggiore libertà.
Se parliamo di luoghi e paesaggi, ricordatevi di guardare i colori, ma anche le linee, le forme, la luce e l’ombra, la prospettiva e la profondità.
Attenzione alla nitidezza, ricordatevi la profondità di campo.
Attenzione all’inquadratura, non guardate solo il soggetto ma anche il resto che si vede nel mirino e magari togliete qualcosa.
Scattate con inquadrature diverse, vedute d’insieme, primi piani, gruppi, dettagli. Cambiate punto di vista.
Fotografate i dettagli, non solo vedute d’insieme.
Ricordatevi che la cosa importante e quello che volete raccontare.

Testo di riferimento
Michael Freeman – The photographer’s story. L’arte della narrazione per immagini. – Logos (http://www.michaelfreemanphoto.com/the-photo-galleries)
Questo libro illustra come si costruisce un reportage fotografico riportando vari lavori realizzati e illustrando le varie fasi del lavoro. L’autore è un fotografo professionista, quindi presenta lavori molto impegnativi, quello che a noi interessa è capire come si costruisce un lavoro fotografico, anche su soggetti semplici e alla nostra portata.

Scarica la scheda di lavoro
Scheda di lavoro

 Qualche sito utile
http://www.magnumphotos.com/C.aspx?VP3=CMS3&VF=MAGO31_10_VForm&ERID=24KL53ZX4A
http://www.magnumphotos.com/C.aspx?VP3=CMS3&VF=MAGO31_10_VForm&ERID=24KL53ZMYN
http://www.mostraberengogardin.it/
http://www.richardavedon.com
www.mimmojodice.it/
http://www.mariogiacomelli.it/
http://www.monikabulaj.com/ita/
http://www.nationalgeographic.it/
http://www.magnumphotos.com/C.aspx?VP3=CMS3&VF=MAGO31_2_VForm
http://www.fotoup.net/
http://www.nikonschool.it/
http://www.lab.leica-camera.it/lab
http://marcocrupifoto.blogspot.it/2012/01/corso-di-fotografia-digitale-online.html

Posted in Audiovisivo e Multimediale, News and tagged , .

4 Comments

  1. Professore,
    sono Rispoli di 3 F, questa mattina ho perso il quaderno alla stazione !
    Ho chiesto al capostazione ma nessuno l’ ha visto ! Se non lo ritrovo cosa devo fare ??
    Grazie in anticipo !!

  2. Per le studentesse e gli studenti che devono realizzare il reportage:
    ricordatevi che è molto importante la ricerca di materiali sul tema/soggetto del proprio reportage, allo scopo di conoscere a fondo ciò su cui dovete lavorare, sia per la realizzazione delle fotografie, che per la realizzazione lo slide show finale.
    Prof. Morrone

Comments are closed.