tuttelelingue

“Un altro mondo” spot 1 – Diversità

Campagna di comunicazione del Liceo Artistico Sabatini-Menna Salerno.
“Un altro mondo” è anche un progetto di affermazione e riconoscimento della nostra identità e del nostro ruolo come liceo artistico.
Progetto: Prof. Vittorio Morrone.
Questo progetto è realizzato come attività didattica con le allieve e gli allievi della 4 G, “Indirizzo Audiovisivo e Multimediale”.

Voglio spiegarvi il perché di questo progetto e del pay off
A proposito, il pay off è quello che una volta si chiamava slogan.

Il Liceo Artistico
Siamo una scuola che avvia le ragazze e i ragazzi al mondo dell’arte, della comunicazione e del design. La nostra scuola sviluppa la sensibilità verso l’arte, in tutte le sue forme.
Sviluppare questa sensibilità serve a comprendere il valore culturale, sociale e anche economico dell’arte e del nostro patrimonio artistico. Capire l’importanza delle creazioni artistiche, realizzate dalla preistoria a oggi, fa si che donne e uomini crescano capaci di scelte più mature, in grado di contribuire alla creazione di una società che persegua la felicità degli individui e non solamente un ipotetico arricchimento economico. Una società più umana, più giusta, più egualitaria.
La nostra scuola, come tutte le altre, ha la funzione di istruire e formare le ragazze e i ragazzi, ma il Liceo Artistico occupandosi di arte, comunicazione e design, più delle altre svolge questa funzione in maniera globale.
Solo la nostra scuola dedica cosi tanto tempo didattico alle discipline dell’arte (pittura, scultura, ceramica, fotografia, video, cinema, design, architettura, scenografia, grafica) permettendo alle allieve e agli allievi di entrare in un ambito così particolare dello sviluppo umano.
Lo studio di queste discipline ci coinvolge in maniera profonda, tanto da modificare il modo di vedere il mondo e soprattutto di immaginarlo come proiezione del nostro futuro.
La nostra scuola è unica, diversa, importante.

I docenti
I docenti che insegnano nel liceo artistico, non si sentono impiegati statali da utilizzare in qualunque posto, ma si sentono appartenenti al liceo artistico, consapevoli di appartenere ad un mondo particolare. Cioè sono strettamente legati a questo tipo di scuola proprio perché insegnano materie specifiche del liceo artistico.
Spesso i docenti del liceo artistico sono artisti, fotografi, architetti, operatori o artisti multimediali, designer, grafici, cioè svolgono queste attività da professionisti, creando un legame diretto tra la scuola e il mondo reale.
I docenti delle materie umanistiche e scientifiche, che insegnano nel liceo artistico, colgono la particolarità di questa scuola lasciandosi coinvolgere dai linguaggi dell’arte. Attivano nuovi approcci didattici nelle loro discipline e contribuiscono in maniera importante alla realizzazione dei prodotti specifici dei vari indirizzi. Basti ricordare le due edizioni della “Settimana scientifica” realizzate all’Istituto Statale d’Arte F. Menna (oggi Liceo Artistico Sabatini-Menna), dove le attività didattiche delle materie scientifiche trovavano una particolare prosecuzione nei laboratori artistici, culminando in una mostra di opere ed esperienze visive e audiovisive.
S’insegna al liceo artistico perché si è unici, diversi, importanti.

Le allieve e gli allievi
Molte ragazze e ragazzi si iscrivono al liceo artistico perché fanno una scelta precisa, che scaturisce dall’interesse per il disegno, l’immagine, l’arte, cioè da linguaggi e attività che danno la possibilità di esprime se stessi, i propri sentimenti, la propria visione del mondo, e nel caso del design e dell’architettura la possibilità di progettare un mondo nuovo, diverso, migliore.
Ci si iscrive al liceo artistico perché si è unici, diversi, importanti.

Il Liceo Artistico Sabatini-Menna è “Un altro mondo”
“Un altro mondo” rispetto alle altre scuole, come materie, come docenti, come studenti, come attività artistiche e creative, come attività didattiche innovative.
“Un altro mondo” come progetto di scuola innovativa e attenta ai cambiamenti.
“Un altro mondo” cioè quello che vogliamo contribuire a realizzare, più giusto, più egualitario, più democratico, che punti sull’istruzione e sulla cultura.

Ecco il nostro primo spot: diversità.
L’idea che ci ha ispirati e che abbiamo sviluppato è la diversità.
La diversità che è ricchezza.

Prof. Vittorio Morrone

Posted in Audiovisivo e Multimediale, News and tagged , , .